La Grotta delle Colombe si trova a Santa Maria La Scala, a poca distanza dallo scalo grande.

Si forma a seguito della catastrofica eruzione del 1669. E’ costituita da una galleria lavica lunga circa 100 metri con la volta che arriva all’altezza di sette metri. Il pavimento è scosceso, formato da scorie e brandelli di lava saldata e sono presenti diversi rotoli mentre non sono molto diffuse le stalattiti. L’ambiente della grotta è umido, ed è caratterizzata dalla presenza di una sorgente d’acqua interna che favorisce la presenza di muschi e licheni all’ingresso.

Intorno a questa grotta gravitano due leggende;

la prima richiama Aci e Galatea sostenendo come essa sia il luogo dove i due innamorati abbiano trovato rifugio.
La seconda richiama una ninfa di nome Ionia che aveva in cura dei colombi che nel periodo invernale si rifugiavano in tale grotta. Altre ninfe, gelose di Ionia, non permisero più ai colombi di entrare nella grotta provocandone la morte; allora Ionia, per disperazione, fece crollare la grotta rimanendo lei stessa seppellita insieme alle altre ninfe.

Spiaggia San Cataldo

Molto vicino alla Grotta delle Colombe ci si può immergere nella spiaggia di San Cataldo, un vero paradiso fatto di natura, mare cristallino, sassi e ciottoli. Per arrivare alla spiaggia è necessario percorrere un piccolo sentiero.